LakeComo International Music Festival presenta la 13° Stagione

L’associazione Amadeus Arte promotrice del LakeComo International Music Festival presenta la 13° stagione concertistica.

Come ogni anno vogliamo ringraziare il nostro pubblico e i sostenitori che ci permettono di realizzare il calendario di concerti che da aprile ad ottobre regala musica in sedi preziose a Como, centro lago e varie sedi in Brianza: Regione Lombardia (per cui il festival è manifestazione di rilievo regionale), FAI – Fondo Ambiente Italiano, Comune di Como, Ente Villa Carlotta, Nuovo Imaie, Comune di Alzate Brianza, Banca Generali.

Allo stesso modo siamo lieti di poter collaborare con numerose realtà culturali del territorio che ci danno modo di sviluppare connessioni tra le varie arti e discipline per realizzare eventi speciali: Parolario, Miniartextil, Festival della Luce, MAG Marsiglione Arts Gallery, Off Centocinque, BiBazz.it, La provincia, FIM Fiera Internazionale della Musica, BigBox.

Il nostro format non è cambiato, ma il calendario quest’anno si è arricchito di una piccola anteprima con 4 interviste concerto a Como a cui seguono ora 14 concerti e vi riserviamo anche qualche nuova sorpresa in autunno!
Quest’anno fil rouge della rassegna a Villa Carlotta sarà il tema del colore, ogni colore è rappresentato da uno strumento diverso, attraversando tutta l’estate in un magico mondo di sfumature musicali.
Se cercate originalità, eclettismo, individualità uniti all’atmosfera altrettanto particolare di molti luoghi del territorio che sono teatro dei nostri concerti, o semplicemente siete alla ricerca di buona musica, vi aspettiamo al LakeComo International Music Festival.

Regalatevi dei ricordi unici ed emozionanti!

Floraleda Sacchi, Gaia Mariani
e lo staff del LakeComo International Music Festival

La nostra storia:

Dal 2006 il Festival offre una serie di concerti in spazi raccolti e intimi all’interno di bellissime ville e giardini affacciati sul lago di Como, luoghi inusuali nella città di Como e in Brianza. Da sempre manifestazione bilingue (italiano e inglese), il festival ha ospitato numerosi artisti italiani e internazionali, dando spazio sia al repertorio classico che alla nuova musica, sviluppandosi sul filo della tradizione e dell’innovazione.

Nel 2014 la manifestazione è stata premiata dall’Osservatorio Italiano dei Festival per la sua comunicazione innovativa e il coinvolgimento di nuove fasce di pubblico (premio “Straight to the Audience”). Sempre nel 2014, il LakeComo Festival è stato incluso tra i festival italiani più interessanti dall’inglese Sunaday Times e dal Sole 24Ore. Nel 2015 è stato incluso nell’enciclopedia Treccani per la sua felice valorizzazione di musica e territorio.

 

 

LakeComo Festival presenta 4 nuove proposte discografiche in concerto

Grande successo per le quattro serate pre-stagione dedicate a 4 nuove uscite discografiche di Amadeus Arte e presentate in forma di Intervista-Concerto in collaborazione con BiBazz presso MAG – Marsiglione Arts Gallery e OffCentocinque.

Ringraziamo Nuovo Imaie che ci ha sostenuto in questo progetto e il pubblico che ci ha seguito in questi primi appuntamenti.

Con il supporto di:

 

LakeComo Festival firma la colonna sonora di Miniartextil 2017

‘Miniartextil’ è una rassegna annuale d’Arte contemporanea, capace di proporre la migliore produzione artistica internazionale nell’ambito della Textile Art o Fiber Art, quel settore dell’arte contemporanea che riprende antiche nozioni tessili rivoluzionandone, tuttavia, schemi e materiali.
Miniartextil è promosso dall’associazione culturale Arte&Arte fondata a Como da Nazzarena Bortolaso e Mimmo Totaro nel 1994.

In questo nuovo sodalizio con l’associazione culturale Amadeus Arte, fondata da Floraleda Sacchi nel 2004, promotrice del LakeComo Festival dal 2006 ed etichetta discografica che propone compositori contemporanei e opere inedite, Miniartextil si arricchisce di una colonna sonora.

I brani musicali editi da Amadeus Arte sono accostati alle opere dei vari artisti selezionati e allo stesso modo sottolineano il tema di quest’anno “Borderline”.

La colonna sonora include musiche di Sara Calvanelli, Giuseppe D’Angelo, Floraleda Sacchi, Peter Machajdik, Massimiliano Messieri in cui spiccano i timbri di violoncello, fisarmonica, arpa, pianoforte ed elettronica. Una tracklist di un’ora che accompagna anche i visitatori durante la mostra amplificando le opere, ma anche rimuovendo i confini tra le arti.

Il vernissage di Miniartextil 2017 è fissato per sabato 7 ottobre alle ore 19.00 nella ex Chiesa di San Francesco, a Como dove la mostra e la colonna sonora formata da Amadeus Arte e LakeComo Festival resterà fino al 26 novembre 2017.

Chiusa l’esposizione a Como, la mostra sarà allestita per il 14° anno in Francia dove si potrà visitare dal 7 al 25 febbraio 2018 a Le Beffroi di Montrouge: quartiere di Parigi che da oltre mezzo secolo è attento all’arte contemporanea proponendo il Salone dei giovani creatori.
Dal 8 marzo al 25 aprile 2018 Miniartextil sarà invece al Chateau du Val Fleury a Gif-Sur-Yvette.

BORDERLINE è il tema attualissimo su cui Arte&Arte invita a riflettere quest’anno. Letteralmente significa sul confine, dal latino cum-finis, ossia ciò che separa e nello stesso tempo unisce, ciò che si ha in comune con l’altro, qualunque cosa l’altro – o l’oltre – rappresenti. Confine, quindi, come concetto di alterità, ma nel medesimo tempo concetto di identità.
Gli artisti sono stati invitati a riflettere sull’utilità dei confini costruiti dall’uomo, sulla loro artificiosità e potenziale deriva. Oggi in un mondo in cui i confini sono in continuo mutamento e in continua messa in discussione e riaffermazione, il tema risulta più che mai attuale e rilevante.
BORDERLINE richiama anche alla mente la condizione psichica di un individuo posto tra la nevrosi e la psicosi. Ecco come così si intrecciano il lavoro degli artisti e la declinazione medico-psichiatrica del termine.

 

La colonna sonora di Borderline è disponibile per l’acquisto e lo streaming su iTunes >>>

Per altre informazioni visitare www.miniartextil.it