Villa del Balbianello

IT

Da sempre una delle più belle e romantiche dimore sul Lago di Como, Villa del Balbianello a Lenno (CO) si affaccia su un incantevole promontorio boscoso, sull’estrema punta del Dosso di Lavedo, che si immerge nelle acque del lago formando una piccola penisola.

Fu il Cardinale Angelo Maria Durini a edificare il complesso alla fine del XVIII secolo, sui resti di un convento francescano, di cui oggi resta la facciata dell’antica Chiesa. “Fay ce que voudras” (“Fai ciò che vuoi”), è il motto che accoglie i visitatori all’approdo e ch indica chiaramente la villa come un “luogo di piacere” nel quale il Cardinal Durini amava studiare e coltivare le arti.

Alla morte del cardinale, la Villa passò al nipote Luigi Porro Lambertenghi, attivo patriota antiaustriaco che volle niente meno che Silvio Pellico come precettore per i propri figli. Balbianello passò poi al marchese Giuseppe Arconati Visconti, a sua volta implicato nelle cospirazioni del 1821 e dopo aver finanziato l’insurrezione del 1848, la con la moglie sostenne la monarchia sabauda e le posizioni di Cavour.

Nel 1919 la dimora venne acquistata dal generale americano Butler Ames, che la sottopose a un attento restauro e nel 1974 gli eredi la vendettero all’imprenditore Guido Monzino, appassionato esploratore e alpinista.

Fu lo stesso Monzino a decidere di lasciare la Villa, insieme con gran parte del Dosso di Lavedo, in eredità al FAI, che la gestisce dal 1988.

Oltre alle sue collezioni, la Villa è celebre per il suo giardino, immortalato in numerosi set cinematografici sin dagli anni ’40 nelle scene di esterni di Piccolo mondo antico, del regista Mario Soldati.  Sei anni dopo il regista Christian-Jaque ha ambientato nella Villa alcune scene de La Certosa di Parma.
Nel 1992 Mario Orfini ha scelto la Villa del Balbianello per Jackpot, tre anni dopo è la volta di Un mese al lago di John Irvin, film che ha avuto un notevole riscontro presso il pubblico anglosassone.

Nel 2002 la Villa del Balbianello ha ospitato il cast e la produzione di uno dei film di fantascienza più visti nella storia del cinema: il secondo episodio della popolarissima saga Star Wars. Per finire, nel 2006, persino James Bond (Daniel Craig) è stato a Villa del Balbianello bel film 007 Casinò Royale di Martin Campbell.

EN

A delightful Villa situated precipitously above the lake
At the end of the 18th century, the main access route to the Villa was a steep staircase leading up from the lake. Guests were welcomed by a motto engraved into the floor of the portico that looks out over the marina: “Fay ce que voudras” (“Do what you want”), a perfect description of the spirit of this “place of delights”, on which Cardinal Durini started work in 1787, where one could study and discuss literature and the arts.

The splendid Villa del Balbianello rises up on a breathtaking sheer promontory above Lake Como. The loggia affords a beautiful view of the majestic lake: on the one side, you can see the Tremezzina area, which opens out onto the heart of the lake, whereas on the other you can gaze at Comacina Island. It is said that it was in the rooms located on the two sides of the gallery (the Library and the Music Room, now used as the Map Room) that Giuseppe Parini composed his ode “La Gratitudine”, which he dedicated to Cardinal Durini.

Art and memorabilia embellish the interiors
The interiors of the Villa remain redolent of the style choices made in the 1970s by the last owner, Milanese entrepreneur and explorer Guido Monzino. The rooms play host to a rich collection of Chinese, African and pre-Columbian art, alongside 18th-century English and French furniture. There is also a small museum housing documents and memorabilia from Monzino’s expeditions.

A garden with a breathtaking view
The true pride and joy of the Villa is the panoramic terraced garden, which is dominated by the elegant loggia. The garden is a bona fide masterpiece, in which every element relates to the lake, its shores and its mesmerising waters.

You have seen it already
Besides collections the Villa is famous as it has been the set for several movies: in the ’40 for Piccolo mondo antico by Mario Soldati. In ’46 Christian-Jaque used the Balbianello for his movie La Certosa di Parma.
In 1992 Mario Orfini used Villa del Balbianello for Jackpot, in 1995 John Irvin directed A Month by the Lake starring among other Uma Thurman.
In 2002 Villa del Balbianello entered in one of the most famous and seen movies of the history: the second charter of Star Wars saga. In 2006, also James Bond (Daniel Craig) visited Villa del Balbianello for the movie 007 Casinò Royale by Martin Campbell.

logofai

Sito del FAI dedicato alla Villa del Balbianello >>>

Indicazioni utili per raggiungere la Villa Sito del FAI >>>

Come raggiungere questa sede / How to get to this location:

 

Via Comoedia 5
Lenno CO
Italy

Loading Map....

 

Prossimi eventi in questa sede: / Next events in this location:

 

  • Nessun concerto in questa sede - Any concert scheduled at the moment in this location
  •  

     

     

    Villa del Balbianello